Shopping per Milo!

46 commenti

Da qualche giorno che mia figlia mi diceva: mamma sto vedendo molti cagnolini con il cappotino,lo dobbiamo comprare a Milo!…Ma non sapevo che i cani soffrissero il freddo le ho risposto….forse no, ma si usa molto adesso….risponde….Ahhh è una moda? e quanto costano questi indumenti per animali?mamma dai 25 euro in su ,dipende dal modello…Ma sei impazzita? per me può morire di freddo con tutto il bene che gli voglio!,non se ne parla proprio le ho detto…Dopo un pò ci penso a questa cosa e mi viene un idea,vado da mia figlia e le dico:senti giovedì andiamo al mercato dove vendono le robe usate  per bambini e vediamo che troviamo! mi ha guardata un pò sbalordita ma poi mi ha dato ragione…Così stamattina  andiamo al mercato ci avviciniamo ad un banco di cose per bambini e iniziamo a sciegliere tra giacchette e magliette,lei trovava magliette carine tutte colorate e contenta diceva:guarda com’è carina questa ci va a Milo! ma che dici? la testa non ci entra!mamma parla piano che figura ci facciamo!…i due venditori ci guardavano in modo curioso :D dopo un pò lei trova un gilè felpato della chicco,guardaaaa che carino! si vero! fammi vedere le dico…ma il corpo ci entra? mia figlia ha iniziato a ridere come una pazza ed io anche! i due ragazzi avranno pensato: ma che razza di bambino hanno questi!..cmq abbiamo comprato il gilè che vedete in foto ad 1 euro…un pò più avanti c’era un banco con giochini a 50 centesimi e anche li c’era da ridere,perchè dovevamo trovare giochini molto duri visto che Milo rosicchia tutto….ho trovato una macchinina rossa troppo bellina…appena arrivata a casa ho urlato: Milooo mamma ti ha comprato la brum brum…mia figlia ridendo mi ha detto:non ti riconosco più…ha ragione mi sono rincretinita lo ammetto,mio figlio certe volte lo chiamo Milo e a Milo mi capita di chiamarlo Manuele! :D l’altro giorno Milo era per terra buono buono che mi guardava,allora gli grido: u cor da mamma!,mio figlio dall’altra stanza risponde: che c’è !!! :D insomma è una casa di pazzi!

come sto?20141026_111748 eheh povero Milo.

Continue Risposte….

31 commenti

Il cambiamento, per un uomo  o una donna  non arriva mai all’improvviso, ma solo dopo una spossante ricerca interiore. E’ un processo naturale lungo e doloroso, dovuto soprattutto a particolari eventi che accadono nella vita, ma anche a una inestinguibile curiosità che porta a cercare continue risposte: alcune a un certo punto le trova, permettendogli così di vedere verità invisibili a molti, a seguire un certo percorso e a incontrare le persone giuste, quelle che insegnano qualcosa e arricchiscono l’anima, contribuendo così a migliorarsi nel tempo. E’ un tipo di cambiamento che a volte presenta un conto molto alto da pagare, causa sofferenza e fa vedere il mondo, le cose e le persone in modo molto diverso: consapevolezza (purtroppo) non sempre fa rima con leggerezza. Per altri uomini e donne, invece, “cambiamento” rimane solo una parola legata al rinnovo del guardaroba quando mutano le stagioni; loro rimangono uguali e sempre fedeli a sè stessi  cioè ciechi e sordi  per sempre…mah!

un kg in più?… riflessione…

39 commenti

Ma noi donne, non saremo eccessivamente ossessionate dal peso? Ci basta salire sulla bilancia, scoprire di avere anche solo un kg in più per mandarci in tilt il cervello e farci sentire grasse, grassissime, obese, sgradevoli, insicure. In realtà non è così: un kg non si nota nemmeno, nei jeans ci entriamo lo stesso, quella gonna attillata scivola addosso senza troppe difficoltà, il sedere non è che poi sia così diverso da un kg fa; ma, inevitabilmente noi lo avvertiamo come fosse un quintale.

Riflettiamoci: non sarà invece che tutto quel peso, sia ben altro? Forse non è quello che ci rende “grasse”, ma le emozioni: noi donne amiamo troppo, “sentiamo” troppo, doniamo troppo, pretendiamo troppo poco e così “ingrassiamo” dentro, appesantendoci il cuore e l’anima…..E allora evviva qualche kg di troppo!

Buona Domenica!

16 commenti

IMG_7764769287111

Quanto può racchiudere una fotografia in uno scatto!!!

43 commenti

…. Ritroviamo un pezzo di vita…. Una foto cattura un istante unico , ma quante emozioni , quanti pensieri ,sensazioni e, tutto quello che passa nella testa, raccontato come capita.. Quanti ricordi smuove dentro di noi una foto…  Un attimo prezioso che si vuole fermare…immortalare….magari da condividere e  da conservare…Quel secondo in cui si è tanto vicini…..Desidero sempre di ritornare nel momento in cui è stata scattata…quanti bei momenti mi affiorano nella mente…e quanta nostalgia verso di loro…come invidio il passato…
lo posso vedere in queste foto…ma non posso riviverlo…rimangono solo i ricordi…
I miei ricordi…quelli che porto sempre dentro me…nel cuore…

 

e che non dimenticherò mai…Uffa oggi sono nostalgica!….ma poco poco!

20140908_193502

liberi di….amare…..

59 commenti

Stamattina verso le 7 e 30  pulivo il terrazzo della cucina,  ad un certo punto guardo il palazzo di fronte, dove ci sono solo uffici e noto che fuori sul balcone c’è un tavolo con una coppia  distesa uno sopra l’altro,sono rimasta a guardare incuriosita perchè si baciavano in modo così tenero e si accarezzavano il viso l’un l’altro….( non ho  capito subito che erano dello stesso sesso)…dopo qualche istante si sono alzati e sono entrati dentro, potevano avere sui 20 anni,uno era con capelli ricci e un pò di barba e l’altro era con capelli corti chiari e un  viso così bellino che sembrava mio figlio. Ma che teneri dicevo tra me e me… E pensavo se ci fosse stata mia madre sul terrazzo con me avrebbe detto: ce sckiff masch e masch! vabbè mia madre non diventerà mai moderna lei è limitata nel suo modo di pensare  :D ….Non ho  mai avuto pregiudizi sulle coppie gay….Quando avevo 14 anni presi una cotta per un mio coetaneo bello come il sole, dolce e gentile, ma   alcuni ragazzi  iniziarono a mettere una  voce in giro  e, pensate che ai miei tempi non si usava la parola gay o omossessuale si diceva : quello è ricchione punto! ed era una condanna!…

Io credo che l’Amore non sia mai un peccato e credo che non ci sia niente di più bello al mondo del sentimento che possono provare due persone l’una per altra, indipendentemente dal fatto che queste siano dello stesso sesso o di sesso opposto, purchè il loro Amore o la loro attrazione venga “concretizzata” nel rispetto e nella volontà di ognuno di loro,purtroppo ancora oggi non è riconosciuta la libertà di Amare!….Ci sarebbe tanto da scrivere su questo argomento ma mi fermo qui!

Oggi non ci sono più gli uomini di una volta!….

64 commenti

Gli uomini di una volta erano quelli che passavano sotto i balconi, per vedere un sorriso ogni tanto della propria amata,
quelli che mettevano la benzina nella macchina e la consumavano tutta per vederne l’ombra al buio, senza uno sguardo ricambiato,erano quelli che dopo aver fatto chilometri arrivavano a casa e, senza avere avuto nulla riuscivano a sognare, ad amare quella donna quasi immaginaria,quella donna che quando sentiva il rumore della macchina si pungeva il dito per alzare lo sguardo dai suoi ricami e riuscire a regalare un sorriso al suo uomo, di nascosto, di sfuggita,gli uomini di  una volta pur lottando con padri padroni delle loro amate, avevano sempre un gran rispetto per quelle figure rozze e dure, passavano dai balconi e quando a volte si incrociavano gli sguardi era sempre una sorta di sfida….
Gli uomini di una volta dopo essersi innamorati tra lo sguardo sfuggente ed un sorriso sotto un balcone, chiedevano la mano della propria innamorata a quel padre che gli aveva sempre negato il contatto fisico, la libertà.
Gli uomini di una volta passavano i loro giorni sognando la propria principessa, senza dialogo si amavano, si nutrivano da quel poco che riuscivano a darsi.Gli uomini di una volta già da fidanzati avevano i progetti della famiglia, il senso della responsabilità e il coraggio di giurare amore eterno!…
Oggi non ci sono più gli uomini di una volta e, sai perchè?
Perche non ci sono più le donne sui balconi ad aspettarli….

Buona Domenica

14 commenti

8b706-buona-domenica_ilsolleticonelcuore

Non innamorarti

38 commenti

Non innamorarti di una donna che legge
di una donna che sente troppo,
di una donna che scrive…
Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza.
Non innamorarti di una donna che pensa,
che sa di sapere e che, inoltre, è capace di volare,
di una donna che ha fede in se stessa.
Non innamorarti di una donna che ride o piange mentre fa l’amore,
che sa trasformare il suo spirito in carne e, ancor di più,
di una donna che ama la poesia (sono loro le più pericolose),
o di una donna capace di restare mezz’ora davanti a un quadro
o che non sa vivere senza la musica.
Non innamorarti di una donna intensa, ludica, lucida, ribelle, irriverente.
Che non ti capiti mai di innamorarti di una donna così.
Perché quando ti innamori di una donna del genere,
che rimanga con te oppure no, che ti ami o no, da una donna così, non si torna indietro.
Mai.

Martha Rivera Garrido

Older Entries

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.525 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: