Eppure ho dovuto leggere e studiare nel grande libro della vita e imparare tutto a mie spese. In questo libro le virgole e i punti non erano quei bei puntini tracciati dalla penna ma o espressioni di bella scrittura, ma lotte quotidiane. Ho camminato tra le pagine di quel grande libro attingendo il male e, da questo  ho imparato cos’era il bene e, con prepotenza ho rubato a questa vita un po di gratitudine per me. Oggi so che nella grande enciclopedia della vita e scritta anche la mia storia, una storia scritta giorno giorno. E’ vero che con un po d’impegno avrei appreso tutte le nozioni che un libro di scuola può dare. Ma a che mi sarebbe servito se la vita aveva per me programmi diversi?. Questi programmi ho cercato di assolverli nei migliori dei modi, se poi c’è stata una fuoruscita un po sballata non ha nessuna importanza, tanto solo io CONOSCO ME STESSA .