L’anno vecchio se ne va e mai più ritornerà, io gli ho dato una valigia di capricci e impertinenze, di lezioni fatte male, di bugie e disubbedienze, e gli ho detto “porta via questa è tutta roba mia”. Anno nuovo avanti avanti, ti fan festa tutti quanti, tu la gioia e la salute porta ai cari genitori, ai parenti e agli amici rendi lieti tutti i cuori, d’esser buono ti prometto anno nuovo benedetto.

Ogni anno la sera del  31 mentre si mangiava, mia madre aveva l’abitudine di recitare questa poesia….Ho passato tutta la mia infanzia a credere che prima della mezzanotte,un vecchietto mal ridotto con un sacco sulle spalle camminava lento per la strada: Guarda diceva mia madre sta passando l’anno vecchio e tutti quanti  dai balconi gli buttano i petardi finchè non muore……A mezzanotte arriva l’anno nuovo che è un bimbo simile ad un angioletto e siamo tutti pronti a festeggiarlo con stelle filanti e spumante….Quest’ anno  non festeggio il capodanno con i miei genitori,ma ho sempre questo bel ricordo nel cuore , mi affaccerò dal  balcone di casa mia e, la poesia che recitava mia madre la sentirò nella mia mente  e vedrò il suo volto sorridente …….Grazie mamma per tanti bei ricordi!

images