Ascoltare noi stessi significa  lasciare parlare quella vocina che popola la nostra mente anche nei momenti in cui sentiamo che è sbagliato fare una data cosa ma la facciamo lo stesso, quella vocina è la nostra “COSCIENZA”..  C’è chi la chiama “il terzo occhio”, chi “sensibilità”. Perchè una persona si comporta in una certa maniera ma vorrebbe non farlo?     la mia vocina che è la mia migliore amica…ho imparato come si fa con una cipolla a liberarmi degli strati(pesi) che non mi servivano e non mi facevano ben ascoltare la mia voce…sono arrivata al “cuore” sono arrivata a lei ed ora non mi pongo domande con ossessione(la serenità la si raggiunge quando si han poche domande da farsi o quando si trovan le risposte per ogni domanda) ma ogni giorno sto attenta ai “segnali” ogni giorno imparo ad ascoltarMI a sentirMI a capirMI proprio per imparare sempre piu’ ad ascoltaRE sentiRE capiRE senza giudizi verso gli altri…senza imporre i miei tempi ed i miei modi… Durante la nostra vita la mente matura e si evolve, solo allora si comincia a essere  coscienti di noi stessi.  In noi c’è il bene e il male, la nostra mente può pensare o addirittura attuare impulsi negativi.Ma crescendo impariamo ciò che deve o non deve essere fatto. Maturiamo. Da qui la mia personale convinzione che dietro tanti atti terribili che accadono, di base ci sia tanta immaturità seminata dalla mancanza di un’adeguata “educazione” venuta a mancare durante la crescita, da non confondere con il significato puro della parola stessa. Una persona può essere educata nel modo di porsi, perchè obbligata a tale comportamento in quanto timorosa di subire una punizione, ma non esserlo veramente. La nostra vita ci incuriosisce, vogliamo vedere di cosa siamo capaci, vogliamo vedere che cosa succede, siamo registi di noi stessi, sarà la nostra curiosità ad aprirci la strada. Spesso ci nascondiamo paure che culliamo dentro come tesori nascosti, ma solo nel momento in cui metteremo in contatto le due parti di noi e lasciamo che comunichino tra loro queste paure svaniranno. Sarà come far vedere a un bambino che dentro l’armadio non c’è nessun orco… NOI siamo carne e anima. Istinto e intelletto. Sarà dura mettere d’accordo gli uni con gli altri, ma questa è l’evoluzione.

Advertisements