Grazie a tutti per aver commentato il mio post per aver scritto  i consigli,le riflessioni e le vostre esperienze….Chi è genitore di un ragazzo/a,  sa che è un compito difficile,è come il gioco del tiro alla fune, quando sono bambini l’abbiamo tutta dalla nostra parte poi man mano che crescono si inizia a tirare da tutte e  due le parti, se la tiri troppo dalla tua parte non va bene se la molli subito dalla parte del figlio non va nemmeno bene.La libertà va conquistata e concessa ma  un pò per volta.Non faccio pressioni su mio figlio, quando si ritira un pò più tardi della mozzanotte,vero è  che finchè non sento che apre la porta di casa  non riesco a dormire ma ,non glielo mai detto,non spengo il cellulare quando vado a letto ,penso che nel caso succedesse qualcosa mi possono contattare subito…ma lui non lo sa…sono una che cerca sempre il dialogo e mai la lite…Quando si tratta dei figli degli altri è più facile dare consigli, l’ho fatto anche io l’anno scorso con una cara amica,lei era preoccupata per suo figlio di 17 anni perchè si era fidanzato con una ragazza giù in calabria ed ha iniziato a viaggiare solo con il treno una volta al mese per andare a trovarla.La mia amica con le lacrime agli occhi mi diceva: ma perchè l’ha trovata così lontano ,con tante ragazzine che ci sono qui..Ma dai Antonella la confortavo,che importanta ha, tuo figlio è tranquillo sa badare a se stesso e poi non è tanto piccolo! lascialo andare e fare le sue esperienze…Sono stata brava eh?…ma tanto non era mio figlio….Io di mio figlio mi  fido e magari anche dei suoi amici. Ci sto riflettendo molto per questa vacanza, ho ancora una settimana di tempo….sono stata così anche con mia figlia, no forse un pò meno,perchè so che le ragazze maturano prima rispetto ai ragazzi… ad esempio  le ho sempre detto se vi dovete appartare con la macchina non state mai da soli ma affiancatevi ad altre coppiette… lei mi ascoltava assicurandomi che lo facevano…2 anni fa aveva 20 anni e  decise di partire per Amsterdam con il suo fidanzato che ha un paio d’anni più di lei….mentre le raccomandavo di stare attenta le ho detto: senti ma Andrea se succedesse una lite con qualcuno si sa difendere? e ti sa difendere?,mamma! risponde,adesso fai le paranoie anche su Andrea!.. ma era giusto per sapere….Cmq sono a favore della giusta libertà e delle esperienze costruttive e quando serve mettere dei paletti,il tutto e subito non va mai bene e  nemmeno per noi adulti.