Tradizioni della Pasqua

45 commenti

Oltre alla processione(la via crucis) durante Settimana Santa;I simboli della Pasqua sono :la colomba simbolo di pace,  l’uovo simbolo di rinascita.  Simboli che si materializzano anche sulla tavola Pasquale, oggi come ieri.Il dolce pasquale classico a Taranto è: a’ scarcèdde …Le Scarcelle di Pasqua per i bambini sono sinonimo di festa: tante sono le forme divertenti che vengono date a questo dolce, dagli animaletti ricoperti di glassa colorata alle semplici ciambelle a forma di cestino con l’uovo sodo   al centro.Mia madre mi faceva la bambolina con lo zucchero a granelli sulla faccia,invece per i miei fratelli creava un gattino e, che profumo che c’era a casa mia ! Ricordo che il venerdì Santo mia madre non accendeva mai la radio, ci  diceva perchè  Gesù era morto,quindi era un giorno di lutto da rispettare,alle tre del pomeriggio infatti  si sentivano le campane suonare a morto.Ogni anno mio padre ci portava a vedere la processione dei Santi Misteri.Il giorno di Pasqua la mattina andavo a messa con mio padre o con le mie amiche di scuola,mia madre a casa per preparare il pranzo pasquale,c’erano quasi sempre i nonni a casa nostra.E poi il giorno della Pasquetta insieme ad altri parenti si andava a mangiare tutti insieme a casa di  mia zia in campagna e ognuno portava qualcosa da mangiare . Come rimpiango quei tempi dove ogni festa era veramente sentita con il cuore e le famiglie sempre unite.

 ECCO LA RICETTA
 Ingredienti:
 500 gr. di farina
 1/2 bustina di lievito per dolci
 100 gr. di zucchero
 1 pizzico di ammoniaca
70 gr. di olio extra vergine di oliva
 1 bustina di vaniglia
 2 uova glassa
 Mettete la farina a corona sul tavolo da lavoro. Nel centro mettete lo zucchero,le uova e impastate. Aggiungete la bustina di vaniglia, l’olio, il lievito per dolci, l’ammoniaca e amalgamate il tutto servendosi, se necessario, di un po’ di latte. Ungete una teglia con olio e spolverartela con la farina. Prendete l’impasto con le mani unte d’olio,e posizionatelo nella teglia dandogli la forma desiderata. Infornate e a cottura ultimata ricoprire il dolce con la glassa.
Annunci

45 commenti (+add yours?)

  1. mairitombako
    Apr 15, 2014 @ 15:08:24

    assomigliano molto alle nostri …bellissime tutte

    Rispondi

  2. liù a devil for hair
    Apr 15, 2014 @ 15:17:52

    Questo dolce ,mia madre ce lo faceva con la pasta dei biscotti !
    Sai che non ho neppure voglia di preparare un post per la pasqua che sta arrivando?!
    Un bacio ❤
    liù

    Rispondi

  3. Laura
    Apr 15, 2014 @ 15:48:20

    Che bello il dolce che hai preparato, Sara sei bravissima, chissa’ che buono, io sto preparando le colombe, ci vuole un po’ di pazienza e tanto tempo, postero’ poi la ricetta, un bacione cara, belli anche i tuoi ricordi, ❤ ❤ ❤

    Rispondi

    • melodiestonate
      Apr 15, 2014 @ 17:55:40

      io la colomba non l’ho mai fatta ci voglio provare….un bacione tesoro

      Rispondi

  4. QuestionediStileBlog
    Apr 15, 2014 @ 15:54:19

    Fantastica…a casa mia a Pasqua la scarcella è obbligatoria 😉

    Rispondi

  5. gianpiccoli
    Apr 15, 2014 @ 16:09:20

    Le feste una volta erano solo le Ricorrenze…. oggi si festeggia spesso e qualche volta fuori luogo.
    Grazie per la ricetta, vedrò se mi riuscirà.
    Sempre gradito il tuo blog. Interessante e scanzonato.
    Buona Pasqua!!
    Un abbraccio
    Giancarlo

    Rispondi

  6. Vito M.
    Apr 15, 2014 @ 16:17:39

    la conosco… noi in dialetto la chiamiamo: “a paprjugh”…
    Buona giornata, con amicizia, Vito

    Rispondi

  7. quelfilosottile
    Apr 15, 2014 @ 16:25:41

    Auguroni di buona Pasqua
    Un abbraccio

    Rispondi

  8. afinebinario
    Apr 15, 2014 @ 16:59:59

    Della scarcella non avevo mai sentito parlare ma dalla fotografia e da quello che leggo dev’essere un dolce favoloso. 😉
    Quest’ anno cerco di non andare indietro con la memoria e pensare com’erano le feste “prima”, la vita va avanti e bisogna anno dopo anno gioire per quello che c’è ritrovando nuovi sapori nel nostro presente. 😉
    Un bacione Sara e salutami il fetentone peloso! 😉

    Rispondi

  9. ross
    Apr 15, 2014 @ 18:58:04

    Deve essere buonissimo, ma, e chiuedo scusa per la mia ignoranza culinaria, perchè l’ammoniaca?
    Buon appetito( qui al Nord tra poco si cena) e buona serata
    Ross 😀

    Rispondi

  10. arielisolabella
    Apr 15, 2014 @ 19:12:37

    Ahhhh che fameeee! Quanto mi piace questo dolce a Pasqua le feste le gite la famiglia rompiballe che si riunisce ma che cmq c’è …ehhh sospiro…vado a mangiare CIA!

    Rispondi

  11. Leonardo Ricciardi
    Apr 15, 2014 @ 22:08:07

    e pure io le rimpiango, anche se in casa mia c’era guerra sull’argomento religione.. mio padre era socialista, mia madre cattolica, come hanno fatto a stare insieme chissà? Per amore. Quello che io non sono riuscito ancora a trovare. Sono cresciuto sbilenco, e ne porto le conseguenze dentro.

    Rispondi

  12. penna bianca
    Apr 15, 2014 @ 22:32:50

    Anche per me tanti bei ricordi nel passato. soprattutto quando ci sono le feste comandate.

    Rispondi

  13. Patrizia M.
    Apr 15, 2014 @ 22:41:16

    Hai ragione, una volta le feste erano molto più sentite, ora invece per molti, spesso passano in secondo piano ed è un vero peccato.
    Buona serata e serena notte, Pat

    Rispondi

  14. Salvo
    Apr 16, 2014 @ 06:48:28

    una volta era tutto più bello, più semplice

    Rispondi

  15. caterina rotondi
    Apr 16, 2014 @ 10:21:08

    Cara Sara da noi uguale …..andavamo dai nonni a Rutigliano una masseria vicino al paese con tanti animali…..e tanti zii e cuggini….i nonni avevano 13 figli. :)) e regnava sempre la pace e l’allegria e tanto lavoro,allora ci andavamo col carro e’cavallo con 9 persone…mamma ra una cuoca e pasticciera favolosa :)) .Un abbraccio
    Caterina

    Rispondi

    • melodiestonate
      Apr 16, 2014 @ 10:39:50

      che bei tempi Caterina,pensa che farò una Pasqua da sola,mia figlia se ne va fuori, mio figlio sta organizzando con amici,resteremo io mio marito e il cane…a quei tempi non si lasciavano mai i genitori da soli…ti abbraccio amica mia

      Rispondi

      • caterina rotondi
        Apr 16, 2014 @ 11:02:20

        forse anche noi…solo che uno sta’in America …mia figlia a Roma col raffreddore ma conoscendola fara’di tutto e io non voglio col traffico che ci sara ..l’ultimo di 31anni con la ragazza dai suoceri che da noi sono stati domenica ma lunedi sicuro…il resto della famiglia fratelli e sorelle tutti in America …cosi domani tanto per….mi preparo solo il famoso Calzone di cipolle gli ultimi residui di una lunga tradizione ,ma sai che ti dico basta che si sta’bene specie i figni noi a parte un po’di poverta ci siamo goduto altre belle cose adesso mi piacerebbe che anche loro in questo mondo difficile riescano in parte ad essere spensierati.Buona giornata amica mia.Grazie :))

        Rispondi

  16. semplicesai
    Apr 16, 2014 @ 17:18:18

    Grazie per i sapori e le evocazioni pasquali … qui da me il dolce tipico è la pastiera, a cui si aggiunge il “casatiello” e poi e poi e poi, un rustico salato e ricco di pepe, decorato con le uova che si cuoceva nel forno a legna … che bontà … anche da noi il venerdì è il giorno del silenzio, non suonano le campane .. però non avevo pensato alla musica …

    Un sorriso e buon pomeriggio, Gg

    Rispondi

  17. Personale Femminile
    Apr 16, 2014 @ 20:10:41

    ci hai resi partecipi di momenti che porti nel cuore condivisi con i tuoi cari
    una volta bastava poco ed era gia’ festa..molto piu’ sentita di oggi
    La tua ricetta provo a prepararla e speriamo che mi riesca bene…ti sapro’ dire
    un abbraccio

    Rispondi

  18. il barman del club
    Apr 19, 2014 @ 12:04:00

    certe meraviglie si mangiano con gli occhi… auguri !!!

    Rispondi

  19. Drimer
    Apr 19, 2014 @ 14:41:45

    Uhm…una bella e dolce processione, mi metto in fila per l’assaggio 🙂
    Buona Pasqua Sara

    Rispondi

  20. Non solo parole
    Apr 19, 2014 @ 19:10:17

    …anche in Sicilia fanno questo dolce, viene chiamato in un altro modo. ..lo faceva sempre mia nonna 🙂 …
    Buono.
    Serena Pasqua
    Maria

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: