ScreenHunter_2Vedete questa bimba? è melodiestonate bambina…Avevo 5 anni quando  a mia madre venne la felice idea di vestirmi da Ungherese ora, mi chiedo perchè proprio da Ungherese?…Ricordo quando andammo a comprarlo in un negozio grandissimo dove si vendevano giocattoli e vestitini da carnevale come accessorio avevo il tamburello,ma in questa foto mia madre mi aveva messo in mano la sua borsetta bianca  in raso e pizzo che ha usato lei  il giorno del suo matrimonio….ma cosa centra con il vestito? ” nulla “…vedete quella cinta in vita con la punta rivolta verso il basso? non va così, è messa al contrario!!!…Questo è stato il mio unico vestitino da carnevale e mi è durato per un 3/4 anni,fortuna che crescevo lentamente.In altre mie foto di carnevale sono sempre con questo vestito ma indossato in modo diverso,la punta della cinta rivolta verso su,invece della borsetta avevo il tamburello e il neo fatto da mia madre con la matita nera sopra un labbro,una volta era destra e una volta era  a sinistra…. 😀 Com’era fantasiosa e creativa  mia madre!

Filastrocca:

Buon giorno signori, io sono Arlecchino,
son lazzarone e a volte sciocchino;
allegro, svogliato, un poco monello,
vi faccio un inchino, mi tolgo il cappello.
Se c’è la musica di tarantella
pronto a ballare c’è già Pulcinella.
Io vengo da Napoli dove perfetti
servono al dente gustosi spaghetti.
Ho il naso paonazzo, il cappello a tricorno,
sono Gianduia, il perdigiorno.
Giacca marrone, il panciotto giallo,
porto i colori di un bel pappagallo.
Son di Bologna, io sono Balanzone,
grosso e imponente, gran dottorone.
Io che mi credo dotto e sapiente
chiacchiero molto e non faccio mai niente.
Son siciliano, io son Beppe Nappa
che le risate ogni volta vi strappa.
Con i saltelli, con balli e con lazzi
faccio felici ragazze e ragazzi.

Annunci