La giovinezza non è un periodo della vita, è un atteggiamento della mente, un effetto della volontà, una vittoria del coraggio sulla codardia, dello spirito avventuroso sull’indolenza.

Non si diventa vecchi solo per aver vissuto un certo numero di anni, ma per aver disertato gli ideali.

Gli anni inaridiscono la pelle, ma la rinuncia agli ideali inaridisce l’anima.

I timori, i dubbi, il rancore e lo sconforto sono i nemici che lentamente ci piegano e ci riducono in polvere prima della morte.

Giovane è chi si stupisce e si meraviglia, chi si domanda: “E poi?”. Giovane è chi partecipa con allegria al gioco della vita. Le sfide lo stimolano, le sconfitte lo temprano, le vittorie lo migliorano.

Sei tanto giovane quanto hai fede, tanto vecchio quanto dubiti, tanto giovane quanto hai fiducia in te stesso, tanto vecchio quanto non ce l’hai e vivi senza gioia.

Sarai giovane fino a quando continuerai a essere veramente generoso e sarai entusiasta di donare agli altri le tue cose, i tuoi pensieri e le tue parole.

La tua giovinezza durerà fino a quando dureranno la tua gratitudine nel ricevere, la consapevolezza di dover dare ancora e il desiderio di dare di più.

Rimarrai giovane finché sarai sensibile alla bellezza, alla bontà, alla grandezza e saprai cogliere i messaggi della natura , dell’uomo e di Dio

Se un giorno, a qualsiasi età, il tuo cuore sarà logorato dal pessimismo, torturato dall’egoismo, roso dal rancore … che Dio abbia pietà della tua anima di vecchio!

Mc Arthur

Annunci