Ultimi preparativi per la partenza….domani sarò a casa della mia mamà 😀 E’ un pò di mesi che non vedo i miei genitori e così ho deciso di concedermi una vacanza,forse sarebbe stato più bello alle Maldive ma non me lo posso permettere…Tutti i  giorni mia madre al telefono mi diceva: adesso hai finito il trasloco che fai vieni? oppure: ma quando vieni un pò?….Mi aspetta perchè deve portarmi dal signor Franco. Il signor Franco è il proprietario di un ristorante che si trova quasi al centro di Taranto e mia madre e mio padre vanno a mangiare quasi tutte le domeniche io, ci sono già stata,lui  è un tipo simpatico molto cordiale ,si siede al tavolo con i miei quando pranzano,ormai è nata una bella amicizia tra loro…. È un locale tipico molto famoso, perché serve piatti semplici della tradizione pugliese  e li prepara molto bene.Sono buonissimi anche i dolci, anch’essi rigorosamente fatti in casa.
Non manca mai un secondo di pesce, generalmente calamari o seppie  e uno senza carne…ci sono numerosi contorni  con  porzioni generose e il personale è gentilissimo,e i miei genitori  si sentono a proprio agio…Mia madre è un ottima cuoca in estate  anche con temperature di  40 gradi lei è vicino ai fornelli…La mattina quando sono da lei alle 7 e 30 del mattino invece di sentire l’odore del caffè si sente l’ odore dei peperoni o del ragù…Oggi  a casa mi avrà chiamata almeno 4 volt,e che per me è un esagerazione. Stamattina alle 8 ero appena  entrata in cucina e squilla il telefono….io che se non bevo il caffè la voce non mi viene fuori ho risposto con uhmmm! e lei :Amoreeee non ti portare lo spazzolino da denti che ne ho uno nuovo da darti…. uhmmm! ok …ha iniziato a parlare per quasi un ora…..ha kiamato altre 3 volte per chiedermi cosa portavo e  di non dimenticarmi nulla….Ma con la penultima telefonata mi ha innervosita perchè dovevo scendere al market sotto casa per comprare il prosciutto e dovevo ancora stirare….Ho 2 paia di infradito identiche ma di colore diversi. Ai piedi, avevo quelle nere ma ho pensato di mettere quelle bianche che si abinavano alla maglia,ne infilo solo una bianca convinta di aver messo anche l’altra esco di casa…..Entro nel market e al banco dei salumi mi osserva una bimba di circa 8 anni e parla nell’orecchio a sua madre che guardandomi le scarpe una bianca e l’altra nera ha alzato le spalle,come per dire :quanti pazzi ci sono in giro….mi sono guardata e mi sono sentita in imbarazzo perchè dal quel momento mi sentivo osservata da tutti……che faccio ? ormai sono qui prendo il prosciutto e poi corro a casa…..mi veniva da ridere perchè pensavo  che potevo lanciare una nuova moda…ma la gente è ancora troppo indietro per questo……questo è grazie a mia mamma che è capace di rimbambirmi.

Annunci