Come influisce il nostro cervello sulla nostra vita di tutti i giorni?

Tutto parte dalla distinzione del cervello in due emisferi: quello destro e quello sinistro. A ciascuno competono determinate funzioni e aree deputate a particolari modi di reagire durante la vita.

Se prevale l’emisfero cerebrale destro
Se avete un modo di pensare verticale, sensibile, diretto, dai margini netti, senza troppa fantasia, significa che il vostro lato predominante è l’emisfero sinistro.
La caratteristica di questa parte del cervello consiste nel processare le informazioni dalla singola parte al tutto: per arrivare alle conclusioni, parte anzitutto raccogliendo i singoli elementi, poi li allinea e li dispone secondo un ordine logico. L’emisfero sinistro, insomma, è più verbale, razionale, realistico, per certi versi rigido.

Se prevale l’emisfero cerebrale sinistro
Se invece il vostro modo di pensare è flessibile e malleabile, capace anche di prendere pieghe inaspettate, comunque più complesso e fantasioso, vuol dire che il lato cerebrale predominante è il destro. Questo tende a processare le informazioni dal tutto alla singola parte: fa vedere prima un’immagine intera e poi i suoi dettagli.
Se siete “destri”, potrebbe risultarvi difficile seguire una lezione senza aver avuto prima dal professore una traccia di riferimento; trovereste complicato anche prendere appunti sintetici, senza prima aver trascritto quasi fedelmente l’intera lezione.
Chi è “destro”, poi, è bene orientato nello spazio: riconosce sequenze di simboli, oggetti ed eventi, apprezza la musica, la comunicazione non verbale, è un tipo capace di emozionarsi e commuoversi, di provare empatia, spiritoso, arguto e autoironico….Ma non è che viene usata di più  la parte centrale,cioè quella delle minchiate? 😀

Annunci