Il mio divano

Questa mattina prendevo il caffè seduta sul mio divano verde e riflettevo: ha i segni del tempo anche anche questo divano, che faccio lo cambio o no? ci devo pensare!…. ma  è così  confortante cercare con le dita, le piccole lesioni della pelle non più nuova , trovare nello schienale la forma accennata della mia testa e delle mie spalle. E’ come lo specchio in cui guardo quotidianamente scorrere il tempo…. rughe, cedimenti, scricchiolii: tutto ci accomuna…. sì…siamo uguali io e il mio divano verde…E poi ho condiviso con questo divano sorrisi e lacrime, il mio riposino pomeridiano,le mie letture e le mie telefonate piu’ intime, anzi intimissime.
Riflettevo sull’estate trascorsa, sull’autunno iniziato da un pezzo, sull’inverno che arriverà a poco e, che detesto da sempre…. e pensavo sorridente che in definitiva, il senso della vita è tutto nell’attesa di una annunciata rottamazione.
In senso buono, naturalmente.
E il paradiso?…. ammesso che ci sia, è il buono acquisto per un altro ciclo, in comode rate senza interessi: il posto dove “Il tuo usato acquista un valore.
Che sciocchezze vado dicendo: è l’unica occasione che non possiamo perdere in nessun caso. …….No, ripensandoci non lo cambio,
perché i segni del tempo mi piacciono, tutto sommato: sono gli unici testimoni attendibili del fatto che a mio modo, ho provato a vivere; mi fanno compagnia durante il  giorno e mi cullano nella notte, che scorre e vive.
Ed io con lei.

Felice giornata…………Sara

Annunci