Ascoltate questa poesia in dialetto Tarantino di Giovanni Monopli…..Questo è ciò che succede nella nostra società” purtroppo”…… Anziani  che  privi d’appoggio umano, non saprebbero proseguire da soli nell’ultimo tratto della vita,  esposti a molte sofferenze fisiche e morali, hanno bisogno soprattutto della  presenza della loro famiglia,( figli,nipoti ecc)…….Invece i parenti si riuniscono tutti assieme, solo dopo morte avvenuta per la lettura del Testamento…….

Traduzione fatta da me:

Seduta in mezzo tutta atteggiosa donna di lusso mi sembravi,seduta avanti tutta elegante donna Costanza mi sembravi…….Cosa vuoi adesso ,che  speranze hai?….Spalanchi gli occhi come una gatta non guardi in faccia a nessuno ,tranne a quella busta che il notaio sta aprendo ” il Testamento”..A quello stai pensando; a quel pezzo di carta dove sta scritto quello che ti ha lasciato…Ti ricordi chi era? quando aveva bisogno dove stavi,facevi la strafottente,non gli davi una mano a quel vecchierello, mai una carezza e adesso che vuoi?Quel poveretto qualcosa te l’ha data in quella busta due righe ti ha lasciato…….A te………

Annunci